Dal 2009 è stata conferita al Comune di Montecorice la Bandiera Blu d'Europa. Ancora una volta, dunque, è stata premiata, con questo famoso riconoscimento, la qualità del mare, delle spiagge e dei servizi della costa del Cilento.

Il Comune di Montecorice vanta sul suo territorio la presenza di un prezioso patrimonio naturale: famoso, infatti, è il bosco sito in località Ripe Rosse con una estensione di circa 100 ettari coperta in prevalenza da pini d'Aleppo, dove si può ammirare una natura che regna incontaminata.

La frazione di Agnone è una delle più tranquille ed amene località della Costiera Cilentana.
Con il vicino borgo di San Nicola a Mare occupa una suggestiva insenatura riparata dal promontorio di Ripe Rosse.

Cilento - Musei e monumenti

Strutture storiche del paese sono il Palazzo Marchesale e la Torre di Ortodonico: anche se l'epoca di costruzione del nucleo originario non è nota, esso è stato, tuttavia, datato al XIII secolo.

Nel secolo scorso l'intero complesso fu ristrutturato ed adibito ad abitazione civile.

Importante attrazione è il Museo della Civiltà Contadina: nato nel 1975 ed ubicato in un antico frantoio, il museo descrive la vita quotidiana delle genti del Cilento, attraverso i loro mezzi di lavoro e sopravvivenza. Gli oggetti esposti sono in sezioni che visualizzano i diversi aspetti del mondo contadino, i vari cicli produttivi, i costumi, le tradizioni, il folclore e la religiosità.

I cicli produttivi meglio rappresentati sono quello della trasformazione olearia e quello della sistemazione e coltivazione dei terreni collinari impiantati ad oliveto.

Degno di nota è il progetto di coordinamento tra i 4 musei rurali del Cilento(Ortodonico, Morigerati, Moio della Civitella, Roscigno) che ha come scopo l'organizzazione di una singolare iniziativa, denominata La Via degli Antichi Sapori, volta alla valorizzazione del territorio e delle sue risorse umani e culturali.

Cilento - Punta Licosa e Museo del Mare

Un viaggio nel mitico promontorio di Licosa, dal nome della sirena che qui si inabissò per amore di Ulisse. Il promontorio si protende sul mare con la sua macchia mediterranea, i suoi ruderi, le sue testimonianze storico-artistiche. Gli acquari del Museo del Mare di Pioppi consentono di gettare uno sguardo al mondo sommerso e alle forme di vita presenti nel mare.

Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, secondo parco in Italia per dimensioni, si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi dell'appennino campano-lucano, comprendendo le cime degli Alburni, del Cervati e del Gelbison, nonché i contrafforti costieri del M. Bulgheria e del M. Stella.

Alle straordinarie emergenze naturalistiche, dovute alla notevole eterogeneità del territorio, si affiancano il carattere mitico e misterioso di una terra ricca di storia e cultura: il richiamo della ninfa Leucosia, alle spiaggie dove Palinuro lasciò Enea, dai resti delle colonie greche di Elea e Paestum, alla splendida Certosa di Padula.

E quanto altro potrete trovare in una terra ancora tutta da scoprire..

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi l'informativa estesa sull’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk